...inviate le info della vostra attività, saranno inserite gratuitamente!
Homepage   Indirizzi utili   Libri    Cinema     Teatro   Musica   Radio    TV    Giochi    Pagine Astratte    Contattaci

Abitare - Casa -:
CASA ACQUISTARE - Comprare, Affittare, Vendere, permutare Calcolare Mutuo -
CASA ARREDARE - Mobili - Tende da sole - Complementi di Design - Tappeti - Cornici - Arte - Decorazioni     
CASA ASSISTENZA Tecnica e SERVIZI - Idraulico, Fabbro, Falegname, Elettricista, Vetraio, elettrodomestici,   
CASA BIANCHERIA - tutto per l'abitazione.
CASA CUCINE - Componenti - Vendita & Assistenza
CASA ELETTRODOMESTICI - Vendita & Assistenza Tecnica Pronto Intervento
CASA INTERNET & COMPUTERS - Vendita & Assistenza Tecnica Computers - GIOCHI -  
CASA SANITARI - ARTICOLI
GIARDINAGGIO  
INFERMIERI a domicilio
Lavanderie Tintorie
LEGNO - Falegnamerie
Pulizie
RISTRUTTURAZIONE Restauro
SICUREZZA & Vigilanza - Impianti di sicurezza -
TELEFONINI - Cellulari
TELEVISIONE & HI FI
TRASLOCHI
ZIII - da Rinominare
Abitare - Casa -:
CASA ACQUISTARE - Comprare, Affittare, Vendere, permutare Calcolare Mutuo -
CASA ARREDARE - Mobili - Tende da sole - Complementi di Design - Tappeti - Cornici - Arte - Decorazioni     
CASA ASSISTENZA Tecnica e SERVIZI - Idraulico, Fabbro, Falegname, Elettricista, Vetraio, elettrodomestici,   
CASA BIANCHERIA - tutto per l'abitazione.
CASA CUCINE - Componenti - Vendita & Assistenza
CASA ELETTRODOMESTICI - Vendita & Assistenza Tecnica Pronto Intervento
CASA INTERNET & COMPUTERS - Vendita & Assistenza Tecnica Computers - GIOCHI -  
CASA SANITARI - ARTICOLI
GIARDINAGGIO  
INFERMIERI a domicilio
Lavanderie Tintorie
LEGNO - Falegnamerie
Pulizie
RISTRUTTURAZIONE Restauro
SICUREZZA & Vigilanza - Impianti di sicurezza -
TELEFONINI - Cellulari
TELEVISIONE & HI FI
TRASLOCHI
ZIII - da Rinominare

Abitare - Casa -
Nordiroma ti consente di sognare ad occhi aperti.  

 


Abitare - Casa - >
 


SPIGOLANDO: Letture

Il castello (titolo originale tedesco:Das Schloß) è  romanzo di Franz Kafka pubblicato postumo nel 1924.

Esso è incompleto come molti romanzi di Kafka (lui li definiva "torsi di romanzo"), infatti i 25 capitoli di cui il libro è composto si interrompono in modo brusco dal punto di vista sintattico; ciononostante il libro riesce comunque a comunicare il messaggio che l'autore si prefiggeva: le insestricabili burocrazie del potere e della sua organizzazione che, agli abitanti della città amministrata dal castello, si presenta come governato da leggi oscure,  incomprensibili che sfuggono alla morale comune.

 

Il GIARDINO

  Meglio della vasca idromassaggio, ritempra il nostro fisico e la nostra mente, donandoci quiete, fresco e l'impagabile cinguettio degli uccelli.
Con un po' di cure e spirito di osservazione, tutti possono creare un angolo di paradiso, anche in pochi metri quadrati di terreno o in un semplice balcone.



Se alla base di una razionale e piacevole sistemazione di un balcone o di una terrazza vi sono l'attenta valutazione di vari fattori (clima, esposizione, paesaggio, stile dell'abitazione e così via) ancora più severo deve essere questo esame quando ci si appresta a trasformare un terreno brullo e incolto in un giardino ricco di verde e di fiori.
Proprio come si farebbe volendo scegliere un modello per un vestito, si partirà da una somma di considerazioni per giungere a una conclusione che si adegui in eguale misura agli elementi di cui disponiamo. Così come sarebbe grave errore seguire sempre e sconsideratamente la « moda » senza tener conto delle proporzioni della nostra figura, del luogo in cui viviamo e delle singole necessità, è altrettanto riprovevole realizzare un giardino sulla falsariga di quelli confinanti con il nostro (sempre che il buon senso non ci assicuri che si tratta di risultati degni di nota) o peggio volendo copiare l'angolo del parco della diva o lo scorcio del patio della principessa tal dei tali, per raggiungere uno strano insieme in cui si alternano piante inadatte a coabitare tra loro, in cui si intrecciano stili contrastanti e non certo fatti per creare una diffusa armonia.
Sono stati scritti interi volumi sull'argomento e, in fondo, è stato detto ben poco; non solo: infatti, per quanto se ne possa scrivere, non si riuscirà mai a definire esattamente uno schema quasi architettonico su cui decidere il disegno di un futuro giardino. Ogni situazione impone problemi diversi e chiede una diversa soluzione, purche vengano rispettati, nel modo più assoluto, alcuni canoni estetici e tecnici che - sul piano pratico - costituiscono la guida più sicura per una buona sistemazione del nostro giardino, grande o piccolo che sia.
Fanno fede, a questa affermazione, i giardini inglesi e svizzeri da cui traspaiono evidenti un'estrema cura, una grande semplicità, la più assoluta aderenza alle caratteristiche naturali del paesaggio, una attenta scelta del colore. Pochi voli di fantasia, molto amore per il verde e una specie di naturale istinto nella scelta delle piante e nel loro accostamento. Solo così è possibile realizzare un giardino veramente personale, delineato da un gusto preciso e che, nel suo insieme, dimostri l'intima necessità di esprimere, attraverso gli elementi naturali, la propria sensibilità; così come un pittore, grazie alle sfumature di una tavolozza, ricrea sulla tela le immagini del suo mondo interiore.

Volendo riassumere questi concetti in una serie di consigli pratici, potremo dire che:
il giardino più bello è quello più semplice;
anche se progettato da un architetto o da un paesaggista, esso deve rispondere a una nostra precisa esigenza, sia pratica che spirituale, deve - insomma - uniformarsi ai nostri gusti e alle nostre necessità; non bisogna dimenticare che il giardino è soprattutto il regno dei bambini, se ne avete; quindi, è opportuno studiare un angolo in cui possano giocare liberamente senza sciupare nulla;
anche gli animali domestici hanno diritto di vivere nel verde e quindi basterà educarli perché non commettano guai o danni;
nessun giardino può definirsi tale se manca di un importante elemento: l'acqua. Quando è possibile, basta una vaschetta larga un metro, purché ambientata nel modo più naturale, per dare un diverso senso di freschezza e di « verità » a tutto l'insieme;
I fiori e le piante sono creature vive e non debbono, quindi, essere costrette in forme rigide, innaturali. Un no deciso, senza possibilità di appello, alle aiuole delimitate dal solito cordolo di cemento o dal contorno di mattoni; un no deciso ai ghirigori disegnati con i fiori che stanno bene solo nei parchi comunali o ai lati del cancello di un grande albergo, e che avevano una loro giustificazione stilistica solo nei « parterres » dei palazzi rinascimentali e barocchi;
Il nostro giardino deve essere soltanto un angolo di verde, così come possiamo sempre scoprirne in collina o nell'ansa di un fiume, fra gli abeti o a due passi dal mare; uno di quegli angoli quasi incantati in cui l'opera dell'uomo non è mai intervenuta, ma che soltanto il vento e il sole hanno costruito. Il sole e il vento, il passare delle stagioni, un seme caduto in un determinato punto e germogliato perché il terreno in quella posizione era atto a dar vita a quella determinata specie, perché ombra e fresco, umidità e ricchezza del suolo hanno alimentato giustamente alberi e arbusti. In una parola, basterà che noi chiediamo alla natura un suggerimento, in assoluta umiltà, ed essa ci sarà prodiga di esempi;
se noi vorremo imporle un profilo troppo rigido e contrario all'armonia evolutiva che ne regola il ciclo, potremo forse ottenere egualmente un « giardino », e magari un giardino formalmente bello, ma non potremo mai sperare di possedere il nostro giardino, una parentesi verde in cui passare momenti di vera e profonda distensione, di indescrivibile quanto sottile gioia. (G.Magrini)

 

 

www.casainprovincia.it/ 
 
Incontro di Poesia, Musica e Pittura il 12 giugno 2013 - Auditorium della Chiesa Nostra Signora di Guadalupe. segue
il 26 maggio 2013 - ore 14.30 18 - Iniziativa Studenti dell'Ospedale S. Andrea. I bimbi portano a fare visitare, curare o vaccinare nientedimeno che i loro amici peluche. segue
Dal .... al Scuderie del Quirinale - Quaranta opere alle Scuderie del Quirinale per raccontare Tiziano Vecellio segue
altri eventi?
Ponte Milvio
 
Homepage  |  Indirizzi utili  | Libri  |  Cinema   |  Teatro  |  Musica  |  Radio  |  TV  |  Giochi  |  Pagine Astratte  |  Contattaci